Salta al contenuto
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Blog Blog

I miei interessi Stories: Philip Kotler

I miei interessi Stories: Philip Kotler

“All’inizio il marketing assomigliava ad un catalogo che elencava funzionalità di prodotto.

Con l’avvento della stampa, il focus era tutto sui giornali.

Poi è arrivata l’era della radio in cui le aziende creavano ed investivano in veri e propri show radiofonici, in stile “brought by Procter & Gamble”.

La televisione è stata esplosiva, le aziende erano attratte dalla sua forte componente visiva.

Ora si parla di comunicazione integrata e credo che nessuno di questi “old” media vada abbandonato: si tratta solo di raggiungere l’equilibrio giusto nel media mix e sì, questo oggi vuol dire dare più spazio al digital.”

A parlare è Philip Kotler, guru riconosciuto a livello mondiale come il più grande esperto di marketing.

Due ore di lezione e riflessioni sul futuro del marketing al forum che porta il suo nome, hanno tenuti incollati numerosi spettatori, mentre l’esperto di marketing ha spiegato il suo punto di vista su un futuro che vedrebbe il marketing come elemento imprescindibile, insieme all’innovazione, della formula che rappresenta l’unica via possibile per la crescita del business, soprattutto nell’era digitale della new economy.

«L’economia non riflette la realtà, lo fa il marketing. Il business cresce attraverso il valore ed il marketing è quella componente che aiuta ad esprimerlo nell’economia.”

Philip Kotler, classe 1931, oggi è uno dei massimi esperti a livello internazionale di marketing strategico, indicato tra i quattro guru del management di tutti i tempi dal Financial Times, con Jack WelchBill Gatese Peter Drucker, e acclamato come il maggior esperto al mondo nelle strategie di marketing dal Management Centre Europe. L’ Economist ha definito le sue teorie sul management come le più influenti sul modo di fare business delle aziende, degli ultimi quaranta anni.

“Le aziende devono capire che nella digital era, nella new economy, anche il marketing deve evolvere partendo dal riconoscere che oggi qualunque tipo di comunicazione, ricerca, acquisto, condivisione passa attraverso uno smartphone”

Nel 2017 sono gli smartphone a dominare le vendite nel web, a dimostrarlo numerosi studi sulle abitudini dei consumatori, tra cui H1 2016 State of Mobile Commerce Report che, dati alla mano, conferma la tendenza ad acquistare da mobile e rende ancor più lampante il fatto che il nuovo marketing debba vertere verso strategia social mirate pronte a soddisfare questo nuovo stile di acquisto, sempre più social, sempre più individualista.

Di pari passo con il marketing deve andare l’innovazione, considerabile un imprescindibile strumento per ritrarre al meglio la creatività, per studiare, per guidare, rappresentare e controllare.

“È il momento degli Analytics 2.0, grazie ai quali poter collezionare, correlare, analizzare ed avere informazioni da grandissime moli di dati in real-time e avviare così strategie di marketing automation che tengano conto del contesto, delle abitudini, delle preferenze, delle conversazioni degli utenti.”

Ottimizzare gli sforzi delle attività di marketing massimizzandone i risultati sfruttando le tecnologie a disposizione, una strategia chiara e semplice che però deve essere portata avanti con grande dedizione e massima precisione, sfruttando al massimo quello che oggi i dati a disposizione sono pronti a comunicare in tempo reale e continuamente.

«Molte persone pensano che il marketing sia lo strumento di supporto delle vendite, attraverso advertising e promozioneIn realtà, il marketing permette di identificare i target ed il mercato ed è quella disciplina che attraverso l’analisi e il planning permette di “dare vita” al CCDV, cioè crea, comunica e rende disponibile ad una community un valore superiore.

Il marketing aiuta l’azienda (non solo le vendite!) a scoprire nuove opportunità di mercato e di business, nonché a identificare i bisogni ed i desideri insoddisfatti di una determinata clientela».

Una visione che mette quindi definitivamente in cantina il vecchio modello delle 4P per lasciare spazio alle nuove teorie che vedono il marketing basarsi sui pilastri delle 5C: Customers, Company, Collaborators, Competitors, Context.
Possiamo definire il nuovo marketing: riduzione degli sprechi e valore della community.

Commenti
Nessun commento. Vuoi essere il primo.
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

"I miei interessi" è il blog di Conto Facto. 

In questo spazio racconteremo storie di persone che hanno creato valore mettendo i loro interessi al centro della loro vita.

Parleremo anche di attualità, di futuro, di come star bene, come migliorare la qualità della vita, come dare spazio a interessi e passioni.

Buona Lettura!

 

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web