Salta al contenuto
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Blog Blog

"D" come "Derivati"

"D" come "Derivati"

Cosa si intende con il termine derivati? E quali sono le caratteristiche di questi strumenti all’interno del mercato finanziario?

In ambito finanziario si sente spesso parlare di derivati. Ma che cosa indica esattamente questo termine? E come i derivati possono influire sulla strategia e sulle scelte di un risparmiatore all’interno del mercato finanziario? Comprendere che cosa siano i derivati, quali sono le loro caratteristiche e quante tipologie ne esistono è importante per prendere la giusta decisione e direzione quando si parla di investire i propri risparmi e, di conseguenza, ottenere il massimo rendimento possibile.

Cosa sono i derivati

I derivati sono strumenti finanziari complessi la cui diffusione ha acquisito un ruolo assolutamente centrale nell’ecosistema economico globale. In finanza con il termine derivato o strumento derivato si indica un contratto o un titolo il cui valore deriva dall’andamento del valore di un’attività che si verificherà nel futuro e sarà rappresentata da un evento osservabile oggettivamente. Tale attività può essere di qualsiasi genere e viene definita come sottostante del prodotto derivante.

Alla base dei derivati sta una previsione futura sull’andamento che avrà un determinato indice di prezzo, come possono essere le quotazioni di titoli, tassi di interesse e prezzi di materie prime. Data la molteplicità di sottostanti a cui i derivati finanziari sono legati, questi ultimi possono essere racchiusi in due macro-categorie:

  • commodity derivatives, ovvero gli strumenti derivati che dipendono da attività reali come petrolio, oro, caffè e che hanno come finalità quella di coprire i rischi di oscillazione del costo di tali materie prime;
  • derivati finanziari, che invece sono legati ad azioni, titoli, valute e tassi di interesse e che combinano quindi la funzione di copertura con l’investimento vero e proprio sfruttando l’effetto leva.

 

Il derivato finanziario ha come caratteristica peculiare quella di essere uno strumento finanziario che è acquistabile sui mercati da indefiniti investitori che non hanno alcun rapporto diretto con il sottostante del prodotto derivante e che, quindi, non sono direttamente coinvolti nell’operazione finanziaria da cui il derivato finanziario trae il suo valore.

Le funzioni dei derivati finanziari

I derivati finanziari non hanno quindi in sé un valore intrinseco, ma il loro valore dipende, o meglio deriva, dalla variazione del prezzo dei beni reali a cui sono legati. All’interno del mercato finanziario questi strumenti possono avere tre principali funzioni e finalità:

  • protettiva o di copertura, detta anche hedging. Tale finalità consiste nel ridurre il rischio finanziario di un portafoglio già esistente;
  • speculativa, in cui l’investitore assume un’esposizione al rischio con la finalità di conseguire un profitto;
  • di arbitraggio, nel caso in cui si voglia ottenere un profitto privo di rischio attraverso transazioni combinate sul derivato e sul sottostante, in modo da cogliere le differenze di valorizzazione.

 

Derivati, le diverse tipologie

Ogni giorno nascono diverse tipologie di derivati, ciascuno con profili finanziari e gradi di sofisticazione diversi. In gergo economico si definiscono plain vanilla gli strumenti derivati standard, mentre esotici i tipi di derivati più complessi. Le principali categorie di prodotti derivati sono:

  • contratti a termine;
  • Swap;
  • opzioni. 

 

I contratti a termine rappresentano un accordo fra due soggetti che ha come scopo la consegna di una certa quantità di un determinato sottostante a un prezzo e a una data di scadenza stabiliti. Questa tipologia di derivati finanziari è legata alla variazione del valore del sottostante che genera il profilo di rischio o rendimento di un contratto a termine. Per l’acquirente il rischio è rappresentato dal deprezzamento del bene: se si verificasse tale condizione infatti, l’investitore sarebbe comunque costretto a pagare il prezzo già prefissato nel contratto, mentre il bene sul mercato ha acquisito un valore minore rispetto a quanto deve saldare. Per il venditore del contratto a termine invece, il rischio è rappresentato dall’apprezzamento del sottostante.

Con lo Swap vi è un accordo fra due parti per lo scambio di flussi di pagamenti o flussi di cassa a date stabilite. Il pagamento può essere fatto nella stessa valuta o in valute differenti, e il loro ammontare è deciso in relazione a un sottostante. Esistono diverse tipologie di Swap:

  • interest rate Swap, che rappresentano dei contratti in cui le due controparti si scambiano pagamenti periodici di interessi, calcolati su una somma di denaro e per un periodo di tempo prestabilito;
  • currency Swap, ovvero contratti dove le parti si scambiano il capitale e gli interessi espressi in due valute differenti;
  • asset Swap, dove nel contratto definito fra le due parti una è proprietaria di un titolo obbligazionario, per cui viene scambiato un pagamento periodico proprio in relazione a tale asset posseduto.

 

L’ultima tipologia di derivati finanziari è rappresentata delle opzioni. Con questo termine si indica un contratto in cui c’è il diritto di comprare o vendere una certa quantità di un sottostante a un prezzo prestabilito entro una certa data. Il bene viene rappresentato da un’attività finanziaria, una merce oppure un evento. Se un compratore decide di esercitare il diritto stabilito nell’opzione, il suo ricavo consisterà nella differenza fra il prezzo corrente del sottostante e il prezzo prestabilito nel caso comprasse, mentre nel caso vendesse tale ricavo sarà rappresentato dalla differenza fra il prezzo prefissato e il prezzo spot.

Commenti
Nessun commento. Vuoi essere il primo.
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

"I miei interessi" è il blog di Conto Facto. 

In questo spazio racconteremo storie di persone che hanno creato valore mettendo i loro interessi al centro della loro vita.

Parleremo anche di attualità, di futuro, di come star bene, come migliorare la qualità della vita, come dare spazio a interessi e passioni.

Buona Lettura!

 

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web