Salta al contenuto
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Blog Blog

"C" come "conto deposito"

"C" come "conto deposito"

Il conto deposito è una forma di investimento a basso rischio che garantisce un elevato ritorno in termini di interessi. 

Quando si parla di investire i risparmi in maniera sicura e senza rischi si fa principalmente riferimento al conto deposito. Questo strumento di investimento è l’ideale per chi vuole ottenere un rendimento fisso nel tempo, senza correre il rischio di veder sfumare il capitale inizialmente investito. Ma come funziona un conto deposito? E quali sono i suoi vantaggi?

Cos’è e quali sono i vantaggi

Conosciuto anche come conto di liquidità, il conto deposito è un tipo di investimento finanziario che, appoggiandosi ad un conto corrente aperto in banca, ti permette di ottenere un ritorno elevato senza rischi. Si tratta a tutti gli effetti di un conto corrente bancario la cui operatività però è ridotta: si possono infatti fare solo versamenti, prelievi da e verso il conto di appoggio e vincolare delle somme per un certo periodo di tempo. Il conto deposito ha tassi di interesse spesso notevolmente superiori rispetto a quelli di un conto corrente tradizionale.

Uno dei vantaggi principali di un conto deposito è il fatto di non avere rischi. Anche nel caso in cui la banca andasse in fallimento, l’investitore non deve avere il timore di perdere il proprio capitale investito e gli interessi. Le banche italiane infatti, sono obbligate a aderire al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che garantisce ogni investitore fino a 100.000 euro.

Conto corrente e conto deposito, le differenze

Il conto deposito non è un conto corrente. Accreditare la pensione o lo stipendio, effettuare bonifici, avere la domiciliazione per le bollette e fare pagamenti tramite bancomat o carte di credito sono operazioni tipiche del conto corrente, che non è possibile effettuare con un conto deposito. Conto deposito e conto corrente sono però strettamente correlati. Per aprire un conto deposito in cui investire i propri risparmi bisogna infatti essere titolari di un conto corrente, che serve da appoggio per effettuare i bonifici fondamentali per trasferire il denaro dal conto operativo al conto di risparmio, alimentando così quest’ultimo. Altri due requisiti per l’apertura di questo fondo di investimento sono il possesso di un documento di identità in corso di validità e del codice fiscale.

Quando si deve scegliere quale conto deposito aprire è bene tenere conto di elementi come il tasso di interesse garantito, la logica di capitalizzazione degli interessi maturati e le spese generali da sostenere. Un conto deposito è sicuramente una soluzione consigliata a chi sta approcciando da poco il mercato finanziario o chi desidera non correre rischi pur avendo un ritorno economico importante.

Commenti
Nessun commento. Vuoi essere il primo.
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

"I miei interessi" è il blog di Conto Facto. 

In questo spazio racconteremo storie di persone che hanno creato valore mettendo i loro interessi al centro della loro vita.

Parleremo anche di attualità, di futuro, di come star bene, come migliorare la qualità della vita, come dare spazio a interessi e passioni.

Buona Lettura!

 

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web