Salta al contenuto
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Blog Blog

Come investire i tuoi risparmi? Non sottovalutare le emozioni!

Come investire i tuoi risparmi? Non sottovalutare le emozioni!

Quali sono i fattori psicologici che possono influenzare le nostre scelte in ambito finanziario? Che ruolo giocano le emozioni e quali sono gli errori più comuni quando si prendono decisioni di investimento?

Quanto contano le emozioni nel processo decisionale

Le emozioni, così come i nostri gusti, le nostre abitudini, influenzano profondamente ogni nostra scelta, dalle più semplici, come cosa indossare questa mattina per andare in ufficio, alle più complesse e radicali, come decidere di cambiare lavoro, sposarsi, trasferirsi in un’altra città. Ogni nostra azione quotidiana è frutto di una decisione e ogni decisione è presa a valle di un processo nel quale intervengono una gran varietà di fattori, alcuni esterni, oggettivi, altri interni, psicologici, legati al nostro carattere, alle esperienze della nostra vita, alle abitudini che abbiamo costruito e consolidato nel tempo.

Che le emozioni giochino un ruolo fondamentale nel processo decisionale è cosa nota. Le emozioni sono alla base delle nostre relazioni, non solo, sono funzionali alla nostra stessa sopravvivenza. Le emozioni, come dimostra l’etimologia del termine (dal verbo latino emovère, smuovere, scuotere, trasportar fuori), sono ciò che ci muove all’azione e ci aiuta a prendere le decisioni. Tuttavia, insieme alle emozioni, si mescolano nel nostro vissuto quotidiano altri fattori, dal gusto all’interesse momentaneo, dalle opinioni altrui alle nostre abitudini. Questo mix può rivelarsi critico per un certo tipo di decisioni, in particolare quelle che effettuiamo in ambito finanziario per scegliere, ad esempio, come investire i propri risparmi. 

Che cos’è la finanza comportamentale?

“Il peggior nemico dell’investitore è con ogni probabilità l’investitore stesso” (Benjamin Graham, uno dei più celebri e capaci investitori di tutti i tempi).

Un risparmiatore che si trova a dover fare scelte di investimento ha due principali difficoltà da affrontare: la padronanza di una materia, la finanza, piuttosto ostica se non si è un addetto ai lavori, e la gestione dello stato emotivo, delle abitudini, delle inclinazioni caratteriali. La finanza comportamentale si occupa proprio di questo, di incrociare e analizzare quei fattori che intervengono nelle decisioni in ambito finanziario, producendo delle deviazioni o distorsioni (in gergo "Bias") rispetto a scelte puramente logico-razionali. È compito della finanza comportamentale, non solo analizzare e catalogare i principali Bias, ma anche proporre le soluzioni per affrontarli.

Come evitare gli errori più comuni

Per riuscire a prendere le distanze ed evitare gli errori più comuni, può essere molto utile familiarizzare con 4 concetti importanti della finanza comportamentale:

  1. Framing: fenomeno per cui il modo in cui le informazioni vengono presentate influenza le scelte finanziarie. A parità di situazione oggettiva, l’enfasi su un termine, piuttosto che su un altro, può portare la persona ad agire in modi diametralmente opposti. Cosa fare? Uno sforzo analitico in più per comprendere la situazione reale, sia quella generale che quella dei propri investimenti.
  2. Achoring (ancoraggio): l’investitore assume decisioni sulla base di ciò che è accaduto in passato, l’ancora appunto. Il problema è che non vi è alcuna garanzia che in futuro si verifichino gli stessi esiti del passato, soprattutto in fatto di investimenti finanziari.
  3. Avversione al rischio: a livello emotivo la paura di una perdita finanziaria è più forte della soddisfazione per un guadagno. Questo tipo di perdite sono elaborate infatti da quelle aree del cervello che gestiscono l’anticipazione del dolore. Il timore di subire una perdita può portare a fare delle scelte nel momento meno indicato. Cosa fare? Cercare di mantenere una visione sul lungo periodo e non farsi condizionare da variazioni momentanee.
  4. Effetto gregge: fenomeno molto comune che porta a seguire quello che stanno facendo gli altri e che è alla base delle bolle speculative o del panico nelle vendite.

 

Cosa fare? “sii dubbioso quando tutti comprano, sii coraggioso quando tutti sono spaventati”, parola dell’economista e investitore Warren Buffett!

Commenti
Nessun commento. Vuoi essere il primo.
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

"I miei interessi" è il blog di Conto Facto. 

In questo spazio racconteremo storie di persone che hanno creato valore mettendo i loro interessi al centro della loro vita.

Parleremo anche di attualità, di futuro, di come star bene, come migliorare la qualità della vita, come dare spazio a interessi e passioni.

Buona Lettura!

 

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web