Salta al contenuto
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Blog Blog

Chi sono i Business Angels, finanziatori e tutor delle buone idee

Chi sono i Business Angels, finanziatori e tutor delle buone idee

Il nome che si sono dati evoca spiritualità, ma il loro lavoro è molto pratico e concreto. Sono i Business Angels, gli “angeli degli affari”: manager, consulenti, imprenditori, in generale figure formatesi all’interno del mondo aziendale la cui missione è trovare progetti con buone potenzialità che tuttavia per svariati motivi (inesperienza, mancanza di reti di conoscenze, scarsi scapitali, etc) non riescono a decollare o semplicemente non esprimono tutto il loro potenziale.

Gli angeli del business quindi sostengono le start up in cui credono, sia con finanziamenti sia con programmi di tutoraggio, per un periodo che di solito va dai 3 ai 7 anni.

I business angels sono in genere persone molto esperte in determinati settori, con una robusta rete di contatti e con ampie possibilità economiche, che invece di investire in titoli di Stato, nei fondi o in Borsa, scommettono sulle start up in cui vedono un potenziale e da cui sperano di ricavare profitti nel giro di non troppo tempo.

La fase di “tutoraggio” avviene assistendo i giovani imprenditori nelle diverse fasi del loro lavoro, cominciando dal business plan.

«Spesso i progetti che arrivano non possono essere finanziati perché incompleti o perché manca una parte importante di ricerca per essere tradotti in veri business plan. Vogliamo trovare progetti guidati da imprenditori o imprenditrici determinati, competenti e con un gran fiuto commerciale» spiega Antonio Leone, Presidente di IAG, Italian Angels for Growthgruppo di “angeli” nato ormai una decina di anni fa che oggi conta più di 150 soci tra manager, imprenditori, consulenti e professionisti.

Nel 2017 Iag ha valutato circa 3mila progetti, 38 dei quali sono stati finanziati con i 17 milioni di euro.

Questo modo per essere finanziati passa dunque attraverso una o più persone fisiche che si appassionano a una startup, a un’idea, a un progetto, quindi lo finanziano e l’aiutano ogni giorno, portando¿—¿oltre al capitale¿—¿la propria esperienza, le conoscenze, i contatti.

Il business angel, a differenza dei fondi di investimento, investe risorse proprie e la sua motivazione non è esclusivamente finanziaria, ma anche imprenditoriale.

Più business angels insieme possono talvolta realizzare un finanziamento in gruppo (syndacation) al fine di distribuire il rischio, investendo ciascuno una piccola parte di danaro, ma complessivamente raggiungendo anche cifre elevate.

Gli angeli degli affari agiscono in genere in fase early stage e possono investire da un minimo di 5–10 mila euro fino a 100–200 mila euro. Più raramente si sono visti anche finanziamenti maggiori, mai superiori comunque ai 500 mila euro.

Naturalmente il finanziamento da parte del business angel prevede la cessione di quote della società, sulla base quantificata dagli accordi tra le parti, in modo da garantire agli investitori-tutor un ritorno economico dalla società su cui hanno scommesso e nella quale hanno immesso non solo soldi ma anche know how.

A oggi esistono diversi network, che permettono di investire in più progetti con quote che si possono differenziare in base al grado di interesse e di possibilità economica dell’investitore.

Tra i business angels che agiscono in Italia, oltre al citato IAG ci sono , IBAN¿¿ Italian Business Angel Network , Custodi di Successo, Angel Network Digital MagicsSiamoSoci e WABA Capital, che si differenziano per caratteristiche e settori di investimento.

Commenti
Nessun commento. Vuoi essere il primo.
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

"I miei interessi" è il blog di Conto Facto. 

In questo spazio racconteremo storie di persone che hanno creato valore mettendo i loro interessi al centro della loro vita.

Parleremo anche di attualità, di futuro, di come star bene, come migliorare la qualità della vita, come dare spazio a interessi e passioni.

Buona Lettura!

 

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web